Cresce il fotovoltaico in Italia, ma ancora non basta.

Ambiente Mare Italia - AMI Informa

31 Agosto 2022

Ultime notizie

Terna, società che dal 2005 raccoglie dati sui consumi e sul fabbisogno energetico nazionale, ha evidenziato come nel primo semestre del 2022 in Italia ci sia stato un significativo incremento dell’impiego e nella produzione di energia solare rispetto alle stime ottenute nel 2021.

Nei primi sei mesi del 2021 vennero installati circa 406 Mw di energia solare, nello stesso periodo quest’anno i dati sono stati più che raddoppiati arrivando a 1000 Mw di energia fotovoltaica, ottenendo così ad un complessivo apporto energetico rinnovabile da fonte solare di 23.577 Mw e un numero di impianti pari a 1.087.190.

L’associazione Italia Solare, che da anni si occupa dell’osservazione dei dati sulla produzione energetica italiana, ha evidenziato come questo sia un sicuro segnale positivo ma non sufficiente per le necessità energetiche del Paese e per gli obiettivi delle politiche climatiche.

L’Italia infatti per alimentare gli impianti, pubblici e privati, su tutto il territorio necessita di circa 300k Mw annuali; di questi solo il 35-37% viene prodotto da fonti ad impatto zero, mentre la maggior parte del fabbisogno viene soddisfatto grazie all’impiego di idrocarburi, quindi con effetti clima-alteranti.

“Siamo ancora molto lontani dal 2011 quando in 12 mesi erano stati installati 9.461 Mw“, ricordano gli esperti. In quegli anni, infatti, l’Italia era uno dei Paesi più all’avanguardia nel settore energetico rinnovabile e mantenendo quel trend produttivo avremmo ad oggi una produzione di circa il 70-80% della produzione di energia da fonti green.

Le scelte fatte negli ultimi 10 anni hanno portato ad altro risultato, e ad oggi l’Italia dovrebbe installare circa 30Mw annuali per ottenere entro il 2035 un taglio delle emissioni in linea con le politiche climatiche.

I numeri del 2022: le regioni del Nord spiccano per numero di impianti installati: in testa la Lombardia con 174.120 installazioni, secondo il Veneto (158.577) e terza l’Emilia-Romagna (113.160) seguita dal Piemonte (76.216).
La Puglia continua a guidare la classifica della maggior potenza installata grazie ai grandi impianti fotovoltaici realizzati negli anni addietro contando 2.999 Mw seguita da Lombardia (2.868 Mw) ed Emilia-Romagna (2.345 Mw), a ruota Veneto e Piemonte. Prendendo in considerazione solo i dati del 2022, Lombardia (157 Mw), Lazio (147 Mw) e Sardegna (103 Mw) si sono dimostrate le regioni con la maggior nuova potenza fotovoltaica.

La top ten delle città fotovoltaiche vede sul podio Viterbo con il maggior quantitativo di nuova potenza fotovoltaica installata in questi primi sei mesi con quasi 104 nuovi Mw, seguita da Cagliari (85,16 Mw), Brescia (37,32 Mw).